SCOME – Pedagogia medica

———–

LOME – Local Officer on Medical Education: Nicola Mastrogiacomo – lome@bari.sism.org

“Se ascolto dimentico, se osservo ricordo, se faccio imparo”

L’area SCOME si occupa di pedagogia medica e si pone dunque come obiettivo quello di aiutare e sostenere i futuri Medici nella loro crescita Professionale ed Umana agendo alla base del processo formativo per la preparazione alla professione del buon medico. In quest’ottica viene proposto un percorso di approfondimento e di studio al fine di far acquisire agli studenti in medicina un ruolo attivo nella propria formazione attraverso momenti di riflessione ma anche di organizzazione di corsi elettivi per l’integrazione della didattica curricolare, la scrittura e pubblicazione di casi clinici, il tirocinio in reparti d’eccellenza scelti tra i migliori Italia e l’inserimento di tematiche extra dell’esperienza dello studente. Tra gli altri, sono attivi progetti dedicati a bambini ed adulti, come l’Ospedale dei Pupazzi e la Clown Terapia, per insegnare ai futuri medici come approcciarsi ai pazienti in modo più umano.

—————

 PROGETTI DI AREA SCOME

Ecco l’elenco dei progetti di area SCOME previsti per l’anno associativo 2014/2015

Per qualsiasi informazione in merito ai seguenti progetti non esitate a contattare il Local Officer all’indirizzo specificato sopra.
Inoltre, puoi iscriverti alla Newsletter del SISM Bari: ti terremo sempre aggiornato sulle attività e gli eventi che organizziamo.

———————–

Ospedale dei pupazzi

Questo progetto, realizzato in 30 Sedi Locali sul territorio nazionale, ha lo scopo di far entrare in contatto, attraverso il gioco, i bambini tra i 3 ed i 6 anni, con pratiche mediche comuni, al fine di migliorare il rapporto tra il bambino e la figura del medico, l’ambiente ospedaliero e le pratiche mediche. GUARDA LA PHOTOGALLERY
L’iniziativa coinvolge in prima persona lo Studente di Medicina, che diventa così promotore di un processo pedagogico rivolto ad un target infantile, secondo il principio del transfert, tramite cui il bambino svolge il ruolo del genitore che accompagna il figlio (pupazzo) dal medico (studente di medicina). Tale operazione promuove nel bambino il superamento delle paure e delle problematiche nel rapporto tra bambino e ambiente medico con un approccio fondato sul gioco e sulla comprensione.
Nella formazione dello Studente per la realizzazione del progetto sono compresi incontri con Pediatri e Psicologi che guidino lo studente nell’approccio al bambino.

———————-

ClerkITA (concluso per l’anno associativo 2014/2015)

Le Clerkship Italiane (anche denominate “ClerkITA”) sono un progetto di scambio rivolto a Soci Ordinari del SISM che vengono accolti per un mese a frequentare un dipartimento, un reparto o un istituto di ricerca di una città italiana diversa dalla propria sede universitaria.
Il progetto è indirizzato a:
a) studenti del V e VI anno, che vogliono frequentare un reparto di loro scelta in un’altra città;
b) studenti tesisti che vogliono approfondire ricerche o cercare materiale inerente i loro studi.
Per i dettagli del concorso si rimanda al regolamento ClerkITA

—————————-

Corso di Accessi Venosi Periferici (work in progress)

Presso il centro Immuno-Trasfusionale del Policlinico di Bari, in collaborazione con il personale sanitario della struttura, è stato organizzato un corso di accessi venosi periferici, aperto a studenti iscritti al V-VI anno e a studenti fuori corso, iscritti al SISM per l’AA 2013/14.
Il corso ha una durata di 3 giorni per ciascuno studente, dal lunedì al mercoledì o dal giovedì al sabato, con turni che vanno dalle ore 8 alle ore 13.00.
Lo scopo principale è l’apprendimento di tecniche alla base della professione medica, quali: effettuare un prelievo emativo.

——————-

Corso di Tecniche Chirurgiche di Base (work in progress)

È un corso in cui si vanno a spiegare alcune tecniche chirurgiche basilari in modo da poter poi in futuro esser capaci di sviluppare, migliorare e quindi affinare le proprie tecniche partendo da solide basi.
La metodologia di formazione utilizzata per lo svolgimento del corso rientra tra le metodologie di educazione non formale: la peer education (educazione tra pari) e comprende la pratica delle tecniche di cui sopra su zampe di maiale.
Il corso è organizzato, gestito e tenuto da studenti (preparati), che formano altri studenti. La vision è quella di amplificare la trasmissione di queste conoscenze in maniera sempre maggiore: infatti, essendo il rapporto tra corsisti e formatori di 1:1, viene formato un primo nucleo di quattro formatori, che a loro volta ne formeranno quattro, e così via, allo scopo di poter estendere il progetto non solo ai membri della Commissione Locale, ma agli Studenti dell’Ateneo di appartenenza.

———————–

 Corso BLSD (elaborazione project proposal)

————

427946_403608642990505_195896940428344_1504830_1246668634_n